Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  20 maggio 2020
di Nessuno
Nessuno

Damon Albarn, per la prima volta "Gorillaz" in carne ed ossa

Durante la scorsa puntata di Jimmy Kimmel Live! il cantante si è esibito in un duetto virtuale con 2-D

Molto prima dello scoppio della pandemia, i Gorillaz avevano lanciato Song Machine, una serie audiovisiva che prometteva ai fan l'ascolto di nuova musica. La band animata guidata da Damon Albarn da allora ha fatto progressi pubblicando singoli ogni mese e martedì ne ha suonato uno durante la puntata di uno dei talk show più noti degli Stati Uniti, il Jimmy Kimmel Live (from his house, come viene chiamato ora visto che il conduttore trasmette dalla sua abitazione per attenersi alle restrizioni sui movimenti attive anche negli USA).


Un "Gorillaz" in carne ed ossa, per la prima volta

Nel corso della puntata, come sempre ricca di ospiti collegati in remoto, Damon Albarn ha duettato con 2-D per suonare l'ultimo singolo dei Gorillaz, "Aries", terzo singolo estratto da Song Machine. Come fatto notare da Kimmel nella sua presentazione, è stata la prima volta che Damon Albarn ha mai eseguito un duetto con uno dei suoi compagni di banda animati.

La versione in studio di "Aries" presenta Peter Hook dei New Order e Georgia e segna il terzo capitolo della serie Song Machine dei Gorillaz. Il video dell'esibizione è visibile in fondo all'articolo.


Il progetto Song Machine

In precedenza i Gorillaz avevano pubblicato "Momentary Bliss" con slowthai e Slaves e "Désolé" con Fatoumata Diawara, il cui video è stato girato a bordo di un motoscafo che sfreccia sul Lago di Como. Inoltre il polistrumentista ha onorato il batterista Tony Allen (ndr: suo compagno di band nel progetto The Good, The Bad & The Queen) recentemente scomparso, pubblicando la collaborazione postuma "How Far" che parla della fama e del rischio di venire schiacciati da quest'ultima. “Devi aprire la tua mente, osservare più a fondo, tieni sempre gli occhi sul premio, ama il tuo modo di vivere, ricordati del mondo così pieno di roba carissima, ma non puoi dimenticarti dei poveri perché te la fai con amici ricchi, resta vero, non ti conformare, io non cambierò mai”, recita il testo.


The Nearer The Fountain, l'ennesimo progetto musicale di Damon Albarn

Damon Albarn è sempre stato estremamente prolifico dal punto di vista musicale e vanta un numero impressionante di collaborazioni e progetti paralleli. Oltre al timbro Afrobeat marcato con il lavoro con Tony Allen vale la pena menzionare anche Rocket Juice & The Moon (nel quale ha collaborato anche con Flea al basso) e di recente ha debuttato con un nuovo progetto orchestrale, The Nearer the Fountain, More Pure the Stream, durante una sessione in live streaming di Boiler Room lo scorso fine settimana. Si tratta di un'idea principalmente elettronica che avrebbe dovuto portare in tour questa estate, prima che l'emergenza sanitaria sconvolgesse i piani dell'intera industria musicale.

Damon Albarn, per la prima volta "Gorillaz" in carne ed ossa

Gorillaz - Aries

A very special, very animated performance from Gorillaz.