Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  25 marzo 2020

Addio a Bill Rieflin, batterista con R.E.M. e King Crimson

Il musicista scomparso a soli 59 anni. Il ricordo di Robert Fripp e Michael Stipe

E' morto all'età di 59 anni per un cancro Bill Rieflin, polistrumentista e batterista ha nella sua carriera trentennale ha suonato con band come King Crimson, R.E.M., Nine Inch Nails e Ministry. La notizia è rimbalzata nelle scorse ore sui profili social di colleghi come Kirst Novoselic dei Nirvana e Robert Fripp.

Il chitarrista e membro fondatore dei King Crimson ha pubblicato su Facebook una foto che lo ritrae in compagnia di Rieflin e delle rispettive compagne scrivendo: "Tracy Rieflin mi ha chiamato da Seattle. Bill Rieflin è volato via da questo mondo questa sera. Tracy ha detto a Toyah e me che la giornata era grigia e nel momento in cui Bill è volato via le nuvole si sono aperte e il cielo è rimasto sereno per una quindicina di minuti. Fai buon viaggio, fratello Bill! La mia vita è stata resa incommensurabilmente più ricca dall'aver fatto la tua conoscenza".




Anche il bassista dei Nirvana ha riportato la notizia scrivendo: "Sono davvero dispiaciuto per la scomparsa di Bill Rieflin. Una persona tutta d'un pezzo e un musicista eccellente"


Attraverso l'account dei R.E.M. - per i quali Rieflin ha suonato dal 2003 fino al loro scioglimento nel 2011 - Michael Stipe ha voluto ricordare il compagno di band con un lungo post:

"E'con un peso nel cuore che apprendiamo della morte del nostro caro amico ed esperto batterista, Bill. La scorsa settimana Bill mi ha mandato questa foto scattata con Lenny Kaye ad inizio mese, quando il Patti Smith Group è passato in città e sono usciti a fare un giro. Era euforico per aver rivisto degli amici così fantastici con i quali si era dato appuntamento al suo strano ristorante cinese-americano preferito. Un ricordo che resterà per sempre risale a decenni fa, quando incontrai Bill per la prima volta in un bar notturno della polizia a Seattle, seduto ad un tavolo unto intento a sorseggiare dello scotch. Ascoltammo 'Birdland' dal juke-box in adorazione, mantenendo un silenzio reverenziale. La sua attenzione per quella canzone qua e là mi fece capire molto di cosa avrebbe significato lavorare con Bill, con il quale iniziai a creare delle stupende collaborazioni nella vita e un'amicizia duratura. Ora Bill è tra le stelle più luminose e guardiamo in alto con amore e con il nostro rispetto per la sua bellezza, il suo humor, la sua curiosità instancabile e, ovviamente, con il suo incredibile orecchio musicale, il suo tempo qui è stato per noi prezioso".



Rieflin entrò in contatto con i R.E.M. quando nel 1999, anno in cui pubblicò il suo album solista, un addetto stampa gli presentò Peter Buck che lo contattò successivamente, come raccontò lo stesso Rieflin a Modern Drummer: "Quando i R.E.M. iniziarono a lavorare ad 'Around The Sun' mi chieserò se fossi interessato a fare qualche settimana di registrazione. A quelle si aggiunsero altre settimane, poi mi chiesero se volessi fare il tour europeo e poi quello americano. Poi immagino che fossero solo contenti di avermi tra i piedi, o forse a quel punto era complicato mettersi a cercare qualcun altro".

Con i R.E.M. Rieflin suonò sugli ultimi tre dischi della band: "Around The Sun" (2004), "Accellerate" (2008) e "Collapse Into Now" (2011).

Addio a Bill Rieflin, batterista con R.E.M. e King Crimson